17 APRILE 2024

09:42

NOTIZIA DI SPORT

DI

338 visualizzazioni


17 APRILE 2024 - 09:42


NOTIZIA DI SPORT

DI

338 visualizzazioni



BASKET: Si rianima la Virtus, l'Efes ko 64-67

Le Vu Nere torneranno in campo venerdì sera contro il Baskonia in Eurolega.

 

Si rialza in Eurolega la Virtus Bologna dopo sette sconfitte di fila e lo fa nella gara delicatissima con l’Efes. Nel calderone incandescente di Istanbul, le Vu Nere si impongono nel play-in con i guizzi di Shengelia, autore di 13 punti, seguito dai compagni Lundberg e Abass (12 a testa). La gara vive nel segno dell’incertezza su entrambi i fronti, condizionati da molti errori sia da sotto canestro che da lontano. Alla fine la spunta la formazione di coach Banchi per 64-67 che venerdì sera alle 20.30 affronterà il Baskonia. In palio c’è un posto nei playoff.




ALTRE NOTIZIE DI SPORT

CALCIO: Grammatica attende di conoscere il futuro, "Priorità al Ravenna" | VIDEO

Il futuro del Ravenna è tutto da scrivere, quello di Grammatica... pure. Il direttore sportivo sarebbe più che intenzionato a confermare il proprio impegno anche nella prossima stagione. "Se sarò ancora io il ds - precisa lui - avrò bisogno di confrontarmi con la proprietà per capire quale sarà l'obiettivo, l'ambizione e il tipo di calcio che si vorrà fare. Io sono convinto che in questa squadra ci siano almeno quattro giocatori di categoria superiore che hanno dimostrato ampiamente le proprie qualità e altri ancora che possono far parte di un gruppo di una squadra di serie C: da quelli si potrebbe ripartire". La vittoria del campionato non è arrivata ma il giudizio di Grammatica sulla stagione del Ravenna resta comunque molto chiaro. "È un fatto su cui ho riflettuto molto in questi giorni: nella mia carriera ho avuto la fortuna di vincere tre campionati di C ma questa la considero la stagione migliore perché è stata veramente complicata per tutto quello che è accaduto". Un legame che si è fatto strettissimo anche con la tifoseria della "Mero". "Con loro ho costruito un rapporto molto franco e sento di doverli ringraziare a uno a uno perché il loro calore non è mai mancato".