Ricerca

RAVENNA: Sparatoria sull’Adriatica, indagini per tentato omicidio | VIDEO

CRONACA - Proseguono le indagini per far luce sulla sparatoria che ha coinvolto una prostituta a Ravenna domenica sera. La Procura ha aperto un fascicolo per tentato omicidio. E’ fuori pericolo la 29enne di origine bulgara che domenica sera è stata vittima di un agguato lungo la statale Adriatica tra Ravenna e Cervia, nella Cava Manzona Vecchia. La donna, ricoverata all’ospedale Bufalini di Cesena, è stata operata al torace e si trova ora al reparto rianimazione. E’ stata raggiunta da diversi colpi di pistola, alle braccia e nella zona sottoscapolare. “Chi ha sparato voleva ucciderla” è la convinzione della Procura di Ravenna, che ha aperto un fascicolo per tentato omicidio, per il momento a carico di ignoti. La vittima non è ancora stata sentita ufficialmente dagli inquirenti, ma ha parlato di una macchina di colore chiaro che si è avvicinata a lei prima che qualcuno, dalla vettura, esplodesse i colpi. La distanza ravvicinata e il numero di proiettili sono gli indizi che fanno pensare che l’obiettivo non fosse solo quello intimidatorio ma che l’intento fosse quello di uccidere la donna. Si indaga nel giro della prostituzione. Sul posto è intervenuto il personale della scientifica per effettuare i rilievi, raccogliere i bossoli ed esaminare una vettura, con targa bulgara, parcheggiata poco distante dall’agguato, anche se certamente, non è quella utilizzata dall’attentatore. Nessun testimone oculare se non la vittima, che si è salvata grazie all’intervento di una ambulanza che transitava in zona, alle 19 di domenica, e che l’ha vista trascinarsi sanguinante in strada. Le indagini ora proseguiranno interrogando la 29enne e cercando di carpire qualche informazione in più dalla visione delle telecamere, anche se quel punto particolare di strada non è video sorvegliato.

Thumbnail RAVENNA: Sparatoria sull’Adriatica, indagini per tentato omicidio | VIDEO

CALCIO: Kargbo decisivo in Supercoppa, "Non ci siamo mai fermati" | VIDEO

SPORT - Oltre ai trionfi raccolti col Cesena, Augustus Kargbo ha collezionato in stagione 10 gol e 11 assist. Un bottino prezioso per l’attaccante bianconero che ringrazia per il supporto avuto. "Sapevamo la partita fosse difficile - ha ammesso il sierraleonese -, loro sono una squadra aggressiva che picchia e che non ti fanno giocare. L’avevamo preparata così, non ci siamo mai fermati nella prestazione, a prescindere dal risultato e alla fine abbiamo preso la coppa. Son contento di aver aiutato la squadra, poi se faccio assist o gol son contento ugualmente. Nella seconda occasione, era più facile darla a Roberto, rispetto a tentare la giocata personale, lui era meglio posizionato. La fiducia dello staff e della società non è mai mancata e mi ha permesso di aiutare la squadra nei modi migliori".

Thumbnail CALCIO: Kargbo decisivo in Supercoppa, "Non ci siamo mai fermati" | VIDEO

EMILIA-ROMAGNA: Maltempo, scuole chiuse in Valsamoggia, allagamenti diffusi

ATTUALITÀ - Nelle ultime ore il maltempo ha colpito duramente specialmente l’Emilia, con allagamenti anche in Romagna. Scuole chiuse oggi in Valsamoggia, vasto comune del Bolognese al confine con la provincia di Modena, a causa del nubifragio di ieri: diversi sono stati gli allagamenti, gli smottamenti e le strade compromesse. I primi dati, spiega il Comune, stimano circa 80 mm di pioggia caduti in tre ore, la quantità di pioggia che mediamente è attesa in 3 mesi. Ad ora non risultano persone ferite o disperse mentre diversi sono stati gli interventi in soccorso della popolazione. Forti piogge dal tardo pomeriggio di ieri, proseguite in mattinata anche se con minore intensità, stanno insistendo da circa 24 ore anche sulla Romagna, specialmente nel Cesenate. Al momento si segnalano solo limitati allagamenti di alcuni scantinati e vani a piano terra, risolti dall'intervento dei vigili del fuoco. Allagamenti anche nelle campagne, dove la pioggia ha causato danni alle colture in corso di raccolta (ciliegie) e alle piante in fioritura, ma anche qui la situazione, al momento, non è particolarmente preoccupante. In risalita i livelli di tutti corsi d'acqua, che sono costantemente monitorati. Più problemi sul tratto cesenate dell'E45. In tratti dove il manto stradale presentava già delle fessurazioni, la tanta pioggia caduta, unita al transito dei mezzi pesanti, ha causato la formazione di profonde buche, provocando la necessità di chiudere al traffico, con deviazione sulla viabilità secondaria, dei tratti interessati. L'intervento dei tecnici di Anas, tuttora in corso, ha permesso il ripristino della circolazione sulla superstrada. (nella foto un intervento a Collecchio, in provincia di Parma)

Thumbnail EMILIA-ROMAGNA: Maltempo, scuole chiuse in Valsamoggia, allagamenti diffusi

PODISMO: Giorgio Calcaterra sarà direttore di gara alla 100 km del Passatore

SPORT - Giorgio Calcaterra, celebre atleta della Firenze-Faenza e detentore del record del percorso, sarà il direttore di gara della 49esima edizione della 100 km del Passatore, prendendo il posto di Pietro “Pirì” Crementi. Dopo quindici partecipazioni consecutive, Calcaterra non si sente pronto fisicamente per competere, ma guiderà la storica jeep che anticipa i concorrenti lungo il percorso. L'annuncio ufficiale sarà dato quest'oggi, alle ore 18.30, presso la Galleria comunale d’Arte Voltone della Molinella a Faenza.

Thumbnail PODISMO: Giorgio Calcaterra sarà direttore di gara alla 100 km del Passatore

RIMINI: Ordinanza prostituzione, il Comune adotta la linea dura | VIDEO

ATTUALITÀ - Multe fino a 500 euro per chi offre prestazioni sessuali, sanzioni più lievi per i clienti. Il Comune di Rimini, in vista dell’estete, torna ad adottare la linea dura nel contrasto alla prostituzione su strada.   Alla vigilia dell’estate, arriva a Rimini, come di consueto, l’ordinanza del Comune per contrastare la prostituzione su strada con sanzioni economiche sia per le prostitute che per i clienti. Molto più salate per le prime che per i secondi. Chi verrà sorpreso in atteggiamenti che suggeriscono l'offerta di prestazioni sessuali sarà punito, infatti, con una sanzione fino a 500 euro, ridotti a 400 se pagati entro 60 giorni. Per i clienti, è vietato chiedere informazioni o concordare prestazioni sessuali a pagamento, ma non è prevista alcuna sanzione. Solo per chi, alla guida del proprio veicolo, accosta d’improvviso lungo il marciapiede dove si trova una prostituta, è prevista una multa per manovre pericolose o intralcio al traffico. Ma l’importo è di lieve entità. 42 euro che salgono a 56 se ciò avviene di notte. Difficile che basti questa cifra a scoraggiare potenziali consumatori di prestazioni sessuali. L'amministrazione comunale sottolinea la necessità di mantenere alta la guardia nonostante il vuoto legislativo nazionale in materia. Le aree interessate dal provvedimento sono vaste, riguardano diversi viali tra la fascia costiera e la Statale 16, da Torre Pedrera a Miramare. Le attività di controllo potrebbero inoltre portare a segnalare all'Agenzia delle Entrate e alla Guardia di Finanza prestazioni ritenute rilevanti a fini fiscali. L’ordinanza rimarrà in vigore fino al 15 gennaio 2025.

Thumbnail RIMINI: Ordinanza prostituzione, il Comune adotta la linea dura | VIDEO