3 APRILE 2024

19:20

NOTIZIA DI CRONACA

DI

230 visualizzazioni


3 APRILE 2024 - 19:20


NOTIZIA DI CRONACA

DI

230 visualizzazioni



BOLOGNA: Per due volte tenta di uccidere la madre, dichiarato incapace

Per la seconda volta in pochi anni ha tentato di uccidere la madre ed è stato ancora prosciolto per incapacità di intendere e di volere al momento del fatto: il gup del tribunale di Bologna Nadia Buttelli ha confermato le misure di sicurezza applicate in precedenza al 39enne imputato. L'episodio per cui c'è stato il processo risaliva al 5 settembre 2023 quando l'uomo aggredì la donna, all'epoca 66enne, dicendole, dopo che lei gli aveva consegnato dei regali, "scusa mamma, ma lo devo fare", in un appartamento del centro storico, per poi tentare di strangolarla. Non è riuscito nel suo intento solo per la resistenza della vittima e per l'intervento del padre e di un amico, che si sono frapposti. Per valutare le condizioni del 39enne il Gup aveva nominato un perito psichiatrico, il prof Giancarlo Boncompagni, che ha concluso per un disturbo che ha interferito sulla capacità di intendere e di volere, escludendola totalmente. L'uomo ha una pericolosità sociale definita "alta" e per questo è stata ritenuta opportuna una misura di sicurezza che lo obblighi ad un trattamento terapeutico in una struttura. Il 39enne, difeso dall'avvocato Cesarina Mitaritonna, nel 2016 aveva già cercato di assassinare la madre, in quel caso aggredendola e colpendola più volte con un cardine appuntito e arrugginito. La donna si è costituita parte civile, assistita dall'avvocato Domenico Morace.




ALTRE NOTIZIE DI CRONACA