18 SETTEMBRE 2023

16:39

NOTIZIA DI CRONACA

DI

1170 visualizzazioni


18 SETTEMBRE 2023 - 16:39


NOTIZIA DI CRONACA

DI

1170 visualizzazioni



TREDOZIO: Allestito il centro di raccolta per i terremotati | VIDEO

Violenta scossa di terremoto all’alba, avvertita nettamente in tutta la provincia di Forlì-Cesena. I danni maggiori si registrano nella zona appenninica al confine con la Toscana, noi oggi siamo stati a Tredozio.

Sono le 5.10 di lunedì mattina quando parte della Romagna viene svegliata da una violenta scossa di terremoto. La magnitudo è 4.9, l’epicentro Marradi, in Toscana, ma viene avvertita nettamente in tutta la provincia di Forlì-Cesena e nel Ravennate. Tra i paesi dell’appennino romagnolo, il Comune più vicino è quello di Tredozio, dove in pochi minuti tutti gli abitanti si riversano spaventati in strada.

INTERVISTE NEL VIDEO




ALTRE NOTIZIE DI CRONACA

BOLOGNA: Protesta studenti, vernice rossa contro la Prefettura

Vernice rossa contro le pareti della Prefettura di Bologna, un uovo con il colore ha colpito anche un dirigente della Digos, striscioni con le bandiere della Palestina e cori, anche contro il consigliere comunale del Pd Mattia Santori che era presente alla manifestazione. Corteo degli studenti delle scuole superiori questo pomeriggio a Bologna: un'iniziativa organizzata per esprimere solidarietà ai coetanei dopo quanto accaduto a Pisa e per fermare "il genocidio in Palestina". Quasi quattrocento giovani si sono ritrovati in Piazza San Francesco per sfilare poi nelle vie del centro fino a Piazza Verdi, nel cuore della zona universitaria. Presente, appunto, anche il consigliere comunale Santori, che ha la delega alle politiche giovanili, la cui presenza è stata contestata dagli organizzatori della manifestazione. I partecipanti hanno intonato diversi cori per chiedere al rappresentante del Pd di andare via: "Fuori Santori dal corteo". Durante il passaggio in Piazza Roosevelt sono state lanciate uova con vernice rossa per imbrattare le pareti di Palazzo Caprara, una ha colpito anche il dirigente della Questura. Il corteo, a cui hanno preso parte anche alcuni genitori degli studenti, ha poi raggiunto la zona universitaria senza particolari tensioni.