21 MAGGIO 2024

10:36

NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

628 visualizzazioni


21 MAGGIO 2024 - 10:36


NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

628 visualizzazioni



RIMINI: Ordinanza prostituzione, il Comune adotta la linea dura | VIDEO

Multe fino a 500 euro per chi offre prestazioni sessuali, sanzioni più lievi per i clienti. Il Comune di Rimini, in vista dell’estete, torna ad adottare la linea dura nel contrasto alla prostituzione su strada.

 

Alla vigilia dell’estate, arriva a Rimini, come di consueto, l’ordinanza del Comune per contrastare la prostituzione su strada con sanzioni economiche sia per le prostitute che per i clienti. Molto più salate per le prime che per i secondi.

Chi verrà sorpreso in atteggiamenti che suggeriscono l'offerta di prestazioni sessuali sarà punito, infatti, con una sanzione fino a 500 euro, ridotti a 400 se pagati entro 60 giorni.

Per i clienti, è vietato chiedere informazioni o concordare prestazioni sessuali a pagamento, ma non è prevista alcuna sanzione. Solo per chi, alla guida del proprio veicolo, accosta d’improvviso lungo il marciapiede dove si trova una prostituta, è prevista una multa per manovre pericolose o intralcio al traffico. Ma l’importo è di lieve entità. 42 euro che salgono a 56 se ciò avviene di notte. Difficile che basti questa cifra a scoraggiare potenziali consumatori di prestazioni sessuali.

L'amministrazione comunale sottolinea la necessità di mantenere alta la guardia nonostante il vuoto legislativo nazionale in materia.

Le aree interessate dal provvedimento sono vaste, riguardano diversi viali tra la fascia costiera e la Statale 16, da Torre Pedrera a Miramare. Le attività di controllo potrebbero inoltre portare a segnalare all'Agenzia delle Entrate e alla Guardia di Finanza prestazioni ritenute rilevanti a fini fiscali. L’ordinanza rimarrà in vigore fino al 15 gennaio 2025.




ALTRE NOTIZIE DI ATTUALITÀ

MILANO MARITTIMA: Prevenzione delle malattie oncologiche, tappa del tour di sensibilizzazione

Il 22 e il 23 giugno Milano Marittima ospiterà, nell’arenile della Base logistica dell’Esercito Italiano, la tappa inaugurale della seconda edizione del “Vittoria for Women Tour”, il viaggio itinerante realizzato da Vittoria Assicurazioni in collaborazione con la Fondazione Specchio dei tempi e la Federazione Italiana Rugby (FIR) per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della prevenzione delle malattie oncologiche femminili. Nell’appuntamento ravennate ci sarà anche il personale dell’Esercito, che conferma il supporto al progetto “Vittoria for Women” nell’ambito della collaborazione sempre più stretta con la Federazione Italiana Rugby. Accompagnata dal claim “la prevenzione femminile è la nostra meta”, in ognuna delle sei tappe sarà a disposizione il “VittoriaBus”, un centro di informazione e prevenzione itinerante, acquistato grazie alla raccolta fondi avviata nel 2023 in occasione della prima edizione del Tour e donato alla Fondazione Specchio dei tempi, che sarà adibito a sala medica per una visita senologica gratuita. Inoltre, per l’intera durata dell’iniziativa, verrà promossa una nuova raccolta fondi volta quest’anno a supportare l’acquisto di uno o più ecografi mobili per ampliare ulteriormente l’operato sul territorio nazionale. La tappa del Trofeo sarà resa ancor più spettacolare dall’aviolancio su elicottero dei paracadutisti del Reparto Attività Sportive di Paracadutismo dell’Esercito con il tricolore e le insegne di Esercito e FIR. Uno speciale stand informativo darà ai giovani presenti anche la possibilità di conoscere le opportunità di carriera all’interno della Forza Armata, mettendo i più coraggiosi alla prova su una parete di roccia artificiale al ritmo della musica di Radio Esercito.