Attualità

Thumbnail BOLOGNA: Nuovo importante incarico a Roma per il procuratore Amato

BOLOGNA: Nuovo importante incarico a Roma per il procuratore Amato

Via libera del plenum del Csm alla nomina di Giuseppe Amato alla guida della procura generale di Roma. Il plenum, questa mattina, ha approvato (con una sola astensione) la delibera di nomina proposta dalla Quinta Commissione. Amato, fino ad oggi capo della procura di Bologna, è entrato in magistratura nel 1985: ha sempre svolto funzioni di pm (al di là di periodi passati alla Corte costituzionale come assistente di studio e al Csm come componente dell'ufficio studi) prima a Massa, poi a Roma. Nel 2007 è stato nominato procuratore a Pinerolo e poi, nel 2012, a Trento, fino all'incarico direttivo svolto a Bologna dal 2016 a oggi. Nel periodo passato nella Capitale, si è occupato di reati contro la P.a. e, dal 2006 al 2007, ha fatto parte della Dda, occupandosi principalmente di procedimenti sul traffico internazionale di stupefacenti e riciclaggio. Quanto agli anni bolognesi, "l’impegno profuso presso la Dda di Bologna - si legge nella delibera approvata dal plenum - è stato parimenti intenso, anche alla luce della necessità del coordinamento con altre procure. Numerosi sono stati i procedimenti trattati in tale arco temporale e tra questi si segnala il processo Aemilia, relativo al fenomeno di infiltrazione della ‘ndrangheta nelle province di Reggio Emilia, Modena, Parma e Piacenza con 250 imputati, il processo Aemilia bis, il processo Aemilia 92, e il processo Grimilde. Ulteriori procedimenti hanno avuto ad oggetto le infiltrazioni della ‘ndrangheta nel nord Italia, il contrasto alla camorra, il narcotraffico, anche internazionale, il contrasto alle associazioni di stampo mafioso non italiane, l’accertamento di plurimi reati collegati come il traffico illecito di rifiuti".

Thumbnail ROMAGNA: Ponti di primavera, si va verso il tutto esaurito | VIDEO

ROMAGNA: Ponti di primavera, si va verso il tutto esaurito | VIDEO

Sono ottime le aspettative degli operatori turistici per i ponti primaverili, a partire da quello del 25 aprile. Centinaia gli hotel aperti in Riviera, molti dei quali potrebbero avvicinarsi al sold-out. L’unica incognita resta quella del meteo.


TUTTE LE NOTIZIE DI ATTUALITÀ